VisitBritain: come valorizzare una fan page con Facebook Places

Convergenza e integrazione sono state le prime due parole che mi sono venute in mente quando ho visto la pagina di Love UK, gestita da VisitBritain (che come al solito si distingue sempre per lungimiranza e bravura).

Che cosa hanno studiato questa volta? Top 50  UK Places. Una campagna di promozione turistica istituzionale creativa che coniuga sapientemente Facebook Places e i contenuti della fan page.

Love Uk Facebook

Ovvero: The most popular attractions in the UK ranked by the number of check-ins on Facebook Places, brought to you by LoveUK, come recita il pay-offe del progetto. Gli utenti fanno check-in e votano in pratica un’attrazione, con la possibilità di accedere a promozioni e offerte. E gli altri fan della pagina possono mettere il like o condividere con gli amici, come Facebook garantisce sempre :)

Un modo, a mio avviso, interessante per capitalizzare i check-in di Facebook rendendoli di fatto un sistema di ranking spontaneo. Devo ammettere che, pur essendo integrato in nel social network più diffuso, finora FB Places mi aveva lasciata perplessa sulle sue funzionalità. Meno engaging di Foursquare, che col sistema delle majorship permette di mantenere vivo l’interesse dell’utente e alimenta la sua fidelizzazione al luogo, meno accattivante di Gowalla…insomma, a una prima occhiata ti lascia un po’ con l’amaro in bocca, con l’idea che Facebook stia (giustamente) cavalcando l’onda dei Location Based Services. Poi arriva un’istituzione (e sottolineo, istituzione pubblica) un po’ creativa ed ecco che si aprono nuovi scenari per la promozione turistica istituzionale e non solo.

A quando esempi italiani?

Non tenerti tutto per te: condividi :)